Il futuro della sicurezza degli account deve essere democratizzato

I clienti di oggi raramente battono ciglio quando ricevono un avviso di sicurezza da un’azienda con cui intrattengono rapporti d’affari. Questo perché le grandi aziende tecnologiche hanno integrato la conferma dell’identità e le notifiche di attività sospette nelle loro esperienze utente quotidiane. Le società di carte di credito segnalano abitualmente le transazioni che appaiono al di fuori dei modelli di spesa standard o della geografia di una persona. Le più grandi piattaforme online avvisano gli utenti quando qualcuno ha effettuato l’accesso al proprio account da un dispositivo o posizione sconosciuta. Ma questa tecnologia è ancora raramente disponibile per la maggior parte delle aziende al di fuori dei titani della tecnologia e di Fortune 500.

Gli avvisi dei clienti rappresentano un enorme valore per il cliente. Costruiscono fiducia, lealtà e buona volontà dimostrando al contempo che la sicurezza dei clienti è una priorità. Nell’era delle violazioni dei dati, del furto di identità e di altre vulnerabilità delle informazioni personali, una forte protezione della sicurezza informatica dovrebbe essere una parte onnipresente dell’esperienza online.

Purtroppo, la prevalenza di questi sistemi di allarme è scarsa e deve cambiare. In particolare, poiché la fiducia diventa una delle valute più forti nel mercato moderno, ogni azienda che offre funzionalità di accesso dovrebbe essere attrezzata per informare i clienti quando si verificano attività insolite sui propri account.

I seguenti motivi illustrano perché dobbiamo democratizzare gli avvisi di sicurezza degli account a vantaggio della maggior parte delle aziende:

Esperienze utente migliorate

Il processo di protezione degli account e dei dati utente apre enormi opportunità per migliorare le esperienze degli utenti. Dopo tutto, capire quando il comportamento del cliente non rientra nei modelli previsti richiede che le organizzazioni  comprendano  i modelli normali dei loro clienti, che sono informazioni che possono essere utilizzate non solo per proteggere i clienti dalle incursioni esterne, ma anche personalizzando le loro esperienze e rimuovendo gli attriti.

Prendiamo ad esempio la vendita al dettaglio. Ad oggi, la maggior parte dei rivenditori si è concentrata sulla riduzione degli attriti nel processo di acquisto spingendo gli acquirenti ad acquistare il più rapidamente possibile. Ma i rivenditori riconoscono anche che creare fiducia è anche incredibilmente importante. A questo proposito, sfruttare i dati dei clienti per abilitare gli avvisi di sicurezza per attività sospette può servire a due scopi: dimostra l’importanza che il rivenditore attribuisce alla protezione dei dati di un cliente e aiuta il rivenditore a capire meglio il cliente identificando nuovi modelli di comportamento che possono aiutare il rivenditore ottimizza il percorso del cliente in futuro.

Clienti potenziati

Oltre ai miglioramenti nel percorso del cliente, la  sicurezza informatica visibile aiuta a costruire la fiducia dei clienti e la fiducia nelle transazioni con le aziende. In definitiva, i clienti sono l’ultima linea di difesa nella protezione dei propri account e i siti dovrebbero fornire loro gli strumenti e le informazioni di cui hanno bisogno per sentirsi in controllo.

Le piattaforme tecnologiche e le grandi istituzioni finanziarie inviano costantemente messaggi ai clienti in relazione alla loro privacy e sicurezza, due concetti che sono inestricabilmente intrecciati. Questo messaggio aiuta i clienti a capire che  hanno il  controllo dei propri dati e informazioni personali. In questo contesto, emerge un senso di responsabilità condiviso tra il cliente e l’azienda quando si parla di sicurezza informatica. Consentendo ai clienti di comprendere come i loro dati vengono utilizzati a fini di sicurezza, le aziende di tutte le dimensioni possono stringere partnership più profonde con i loro clienti.

Costruire l’effetto di rete

Se l’obiettivo è migliorare la sicurezza dell’account per tutti, la democratizzazione delle misure di sicurezza informatica di base, come gli avvisi sugli account, su una gamma più ampia di siti e servizi fornirà necessariamente miglioramenti misurabili. La chiave è che le organizzazioni uniscano e condividano dati e intelligence sulla sicurezza informatica, cosa che accade raramente.

I titani della tecnologia se la passano più facilmente poiché hanno risorse di dati fuori misura e le risorse per costruire e mantenere i propri stack di sicurezza informatica. Per motivi competitivi, hanno mantenuto le informazioni su cyber, frode e rischio raccolte dai loro sistemi all’interno dei loro giardini recintati. In effetti, i loro vantaggi derivano dall’essere “ricchi di dati”.

Mentre cerchiamo di democratizzare veramente la sicurezza degli account tra organizzazioni e settori, devono emergere opzioni per condividere i dati che migliorano la nostra posizione di sicurezza collettiva. Cercando soluzioni esterne per gli avvisi dei clienti, i vantaggi per le aziende sono duplici: in primo luogo, non sono incaricate della manutenzione quotidiana significativa di queste risorse di dati mission-critical. In secondo luogo, possono diventare parte di una rete che rafforza la protezione degli utenti e delle loro identità digitali tra tutti i partecipanti.

Una sicurezza informatica forte e visibile è troppo importante per essere riservata solo alle più grandi imprese del mondo. È ora di democratizzare una protezione forte e sistemi di avviso dei clienti in tutto il panorama aziendale. In tal modo, possiamo gettare le basi per un mercato globale più sicuro e privilegiato per la privacy che unisce gli interessi delle aziende e dei loro stimati clienti.

Il futuro della sicurezza degli account deve essere democratizzatoultima modifica: 2020-12-18T07:13:45+01:00da darionuke86
Reposta per primo quest’articolo

Lascio un commento